Vuoi scoprire se giocare a scacchi può aiutare il tuo bambino con ADHD. Ho scritto questo articolo per rispondere a questa domanda e darvi la mia versione su se può.

Non si può negare che giocare a scacchi è mentalmente stimolante e fornisce qualche esercizio mentale molto necessario. Non mi sentirete mai sostenere che, in questo giorno ed età, non è un bene per la mente. Giocare a scacchi migliora la memoria, concentrazione, e capacità di problem solving, che tutti vanno di pari passo con avere una mente sana.

Stimola anche il cervello e il resto del corpo, permettendo alla mente di correre al suo stato ottimale. In realtà è stato mostrato in uno studio che quando si gioca un gioco da tavolo che stimola il cervello, si fa meglio a svolgere altri compiti che devono essere realizzati. Ad esempio, quando giochi a Monopoli, i tuoi occhi vengono tirati verso la tavola e la tua mente vaga e cerca ciò che deve fare dopo. Quando sei seduto lì a cercare una casa, non ti stai concentrando completamente sul compito a portata di mano.

Più puoi attivare il tuo cervello, più capacità hai di raggiungere il successo. Gli scacchi possono aiutarti a raggiungere il successo. È un gioco strategico e molto divertente che aiuta a sviluppare abilità cognitive.

Come ho detto prima, può aiutare a migliorare la capacità di attenzione dei bambini e la memoria. Può anche impedire ai bambini di annoiarsi rapidamente e li terrà interessati al gioco. È facile togliersi dal gioco quando si lavora, ma se si gioca un sacco di scacchi, non sarà necessario.

Una cosa di cui dovresti essere consapevole è che gli scacchi non sono un “gioco” del caso. Non si riduce alla fortuna, quindi non c’è spazio per il caso in una partita di scacchi. I giocatori che vincono la maggior parte delle partite sono spesso quelli che hanno trascorso un sacco di tempo a pensare a come vincere la partita, e le loro menti sono cariche di strategie da considerare.

Può ScacchiAi aiutare i vostri figli Adhd

In un altro studio, è stato dimostrato che i bambini che giocavano un sacco di scacchi hanno fatto molto meglio a scuola. Avevano punteggi di lettura migliori e hanno ottenuto un punteggio migliore nei test di abilità verbale. Questo perché gli scacchi migliorano le capacità cognitive.

La linea di fondo è che non dovremmo concentrarci troppo sull’esterno del bambino, ma sulla nostra mentalità. È facile lasciarci travolgere dai nostri pensieri e dal giorno. Possiamo cambiare le cose considerando davvero ciò che sta succedendo all’interno della nostra mente.

Chiediti se sei ancora in un posto dove stai pensando ai tuoi problemi e ai tuoi figli. La tua mente è davvero impostata per affrontare le sfide che i tuoi figli portano avanti?

Se vi trovate a dire, “Oh, quei ragazzi devono avere ADHD, sono così difficili da gestire.” Non ti stai facendo alcun favore. Se ti trovi a pensare questo, allora il tuo bambino ha ADHD ed è necessario assicurarsi che stai pensando a loro prima.

Se stai dicendo: “Perché dovrei provare a pensare a come si sentono? Mio figlio è proprio come me, quindi sarebbe inutile. Allora potresti avere a che fare con lo stress.

Se sei un genitore ADHD, aiuto scacchi può essere proprio dietro l’angolo. Non perdere la concentrazione su ciò che è meglio per tuo figlio.